lunedì 5 dicembre 2022

SEGNALAZIONE USCITA: "Un’arrogante Rockstar - Blue Is The Color vol.1" di Julia Wolf

 


Titolo: Un’arrogante Rockstar
Autrice: Julia Wolf
Serie: Blue Is The Color vol.1
Genere: Music Romance
Editore: Heartbeat Edizioni
Pagine: 270
Finale: Autoconclusivo
Prezzo: Ebook 3,99€ - Cartaceo 14.90€
Data Di Pubblicazione: 5 Dicembre 2022
Disponibilità: Disponibile In Tutti Gli Store Online

Trama

Tutto è iniziato con un concerto a cui non avrei mai voluto partecipare...


Nick Fletcher è un ragazzo arrogante, bello e cattivo, il tipo in grado di attirarmi come una falena tra le fiamme. È anche una rockstar di fama mondiale, intoccabile per una studentessa universitaria in difficoltà come me.

Una decisione impulsiva da parte mia, una risposta feroce da parte di Nick, e ci ritroviamo catapultati l’una nel mondo dell’altro. E a lui non piace per niente.

Per lui, sono un’intrusa che lavora al suo tour estivo. Una che non sa tenere chiusa la sua bocca impertinente.

C’è qualcosa di innegabile che ribolle tra noi, e non è odio. Ma dietro l’arroganza di Nick c’è un uomo distrutto e non sono più disposta a lasciarmi travolgere da uomini incasinati.

Qualunque cosa accada, quando questo tour sarà finito andrò via. Anche se il fuoco che accendiamo brucia più del caldo sole estivo.

Blue is the color series:

#1 Un’arrogante rockstar (5 dicembre 2022) 
#2 Watch Me Unravel
#3 Such Great Heights 
#4 Under The Bridge
 
 
L’AUTRICE
Julia Wolf è un’autrice di contemporary romance di successo. Scrive di bad boys dal cuore grande e di eroine forti e indipendenti.
A Julia piace leggere storie d’amore tanto quanto ama scriverle. Sia che legga o scriva, le piace che le emozioni prendano il sopravvento e la passione sia rovente.
Vive nel Maryland con i suoi tre pazzi, bellissimi bambini e il suo paziente marito che sta lentamente convertendo in un lettore di romanzi rosa, un libro alla volta.
Potete visitare il suo sito web: www.juliawolfwrites.com


venerdì 2 dicembre 2022

REVIEW PARTY: "Non proprio un colpo di fulmine" di Meghan Quinn

 

Titolo: Non proprio un colpo di fulmine
Autore: Meghan Quinn
Casa editrice: Always Publishing
Genere: Commedia Romantica
Pagine: 352
Prezzo cartaceo: € 14.90
Prezzo ebook: € 4.99
Traduzione: Anna Vivaldi
Illustrazione: MiLa Torro
Data di uscita: 25 novembre 2022
 
Trama:
Tutte le coppie hanno una dolce storia romantica da raccontare sul momento in cui Cupido ha trafitto i loro cuori con la sua freccia... tutti, eccetto Lottie e Huxley.
Loro due si scontrano, letteralmente, nelle strade glamour di Beverly Hills, lei disperata e lui furioso.

Lottie è sconvolta dopo che Angela, la sua “migliore amica” dai tempi della scuola, l’ha licenziata in tronco pur di non darle l’aumento che da mesi aspettava. Stipendio che, dopo mesi di lavoro malpagato, le avrebbe finalmente permesso di lasciare la casa dei genitori e andare a vivere da sola. Ora si ritrova senza lavoro, senza denaro e con un debito universitario da dover pagare in fretta. Il tutto, poi, a pochi mesi dalla rimpatriata con i compagni del liceo: un disastro su tutta la linea. 

E Huxley? Anche lui è a dir poco nei guai. Agente immobiliare di grido, i milioni non gli mancano ma ha bisogno di un’ultima acquisizione strategica per consolidare l’impero costruito con i suoi fratelli… eppure, l’affare continua a sfuggirgli dalle dita perché il suo potenziale nuovo cliente, Dave, sente il bisogno di trovare con lui una connessione a livello umano per vendere le sue proprietà. E Huxley… beh, lui è uno squalo senza scrupoli.  Quindi, si è inventato su due piedi una fidanzata incinta, per fingere di avere qualcosa in comune con Dave. Peccato che adesso lui voglia organizzare un’uscita a quattro. 

Un po’ disperati e un po’ arrabbiati Lottie e Huxley finiscono per sfogarsi sulle loro sfortune davanti a un piatto di nachos, quando li colpisce il colpo di… genio: fare come in Pretty Woman – senza la parte sul sesso, ovviamente. Huxley propone a Lottie di essere la sua Vivian e impersonare una dolce fidanzata incinta, Lottie in cambio avrà un finto fidanzato da sfoggiare davanti ad Angela, una gustosa vendetta e parecchi soldi per ripagare il debito universitario.  

Tutto bene, dunque? Niente affatto. Coinvolti in una serie di imbarazzanti corsi prenatali, ridicoli appuntamenti a quattro, e con il rischio di essere scoperti, sembra che Lottie e Huxley si siano lanciati in un’impresa disperata.
Ma innamorarsi davvero l’uno dell’altra? Quello sì che sarebbe un bello sbaglio, enorme!
 
Torna in libreria e in tutti gli store online il 25 novembre l’autrice bestseller Meghan Quinn con la commedia romantica Non proprio un colpo di fulmine. 
 
Grazie al suo stile frizzante e a personaggi spassosi, Meghan Quinn conquista i lettori con una commedia romantica spensierata e originale, che ricalca la popolare storia del film cult Pretty Woman e prende in giro gli stereotipi classici della coppietta perfetta!
 
Non proprio un colpo di fulmine è un romanzo autoconclusivo e non è collegato con nessuna serie.

Biografia:
Meghan Quinn è un’autrice bestseller di USA Today di commedie romantiche e romanzi contemporanei che offrono ai lettori la perfetta combinazione di dolcezza, umorismo ed emozioni. 
Trascorre il suo tempo immergendosi nella lettura del suo ebook reader, ascoltando musica strappalacrime o scrivendo convulsamente per dare vita alle storie che popolano la sua testa. Vive con la famiglia in Colorado, in una città dove splende sempre il sole. Always Publishing ha già pubblicato dell’autrice il romanzo The wedding game.
 
RECENSIONE: 
Buon pomeriggio lettrici!!! Vi capita mai di acquistare la versione cartacea di un romanzo che avete in anteprima per il blog, prima ancora di averlo letto?

A me è successo già due volte e sempre con due libri Always Publishing: questa volta è toccato a “Non proprio un colpo di fulmine” di Meghan Quinn, uscito pochissimi giorni fa.

Intanto il cartaceo merita perché è davvero bello, illustrato anche in seconda e terza di copertina, all’interno dei risvolti. Poi la storia è una di quelle che divori tra le risate e gli occhi a cuoricino.

Lottie e Huxley sono due mine vaganti: lei è proprio senza filtri, schietta, ma sa essere anche dolce, attenta, insomma la fidanzata perfetta. Lui è difficile, nel vero senso della parola: trovare una serie di aggettivi per descriverlo… quasi un lavoro. È determinato, la sua vita è scandita dal lavoro e farebbe di tutto per ottenere quello che vuole, l’obiettivo che si è prefissato… anche mentire.

Tutto nasce infatti da una grossa, catastrofica bugia, raccontata da Huxley ad un potenziale investitore, con cui le solite tattiche in affari sembrano non funzionare. E ora dove la trova lui una fidanzata in soli quattro giorni? 

Lottie ha appena perso il lavoro, perché invece di una promozione, quella che credeva la sua migliore amica, l’ha licenziata: adesso come farà a ripagare il debito studentesco? Come farà a dire ai suoi genitori che è rimasta senza lavoro?

Uno scontro inaspettato li metterà sulla stessa strada: entrambi hanno bisogno l’uno dell’altro e uno strano accordo prende vita tra loro due, ma mentre lei mette il cuore in quello che fa, lui è troppo calcolatore, troppo freddo e i sentimenti non sono contemplati in affari, nemmeno un po’ di gentilezza…
 
I dialoghi, in questo romanzo sono una delle colonne fondamentali di questa storia: i battibecchi tra i due protagonisti sono esilaranti.
Il rapporto che si crea tra loro, che trasforma un’apparente antipatia in qualcosa di molto intenso, è ciò che poi vi farà divorare le pagine una dopo l’altra.


Vi confesso che avrei voluto prenderli a sberle, prima l’uno e poi l’altra, orgogliosi e testardi, ci metteranno un po’ a prendere coscienza dei loro sentimenti, e che il gioco che stanno facendo ha preso una piega inaspettata…

L’autrice ha confezionato una storia divertente, che strappa sicuramente una risata, soprattutto in alcune situazioni, che sono al limite dell’imbarazzante. Ma è capace anche di farci sospirare, quando entrano in gioco i sentimenti, le emozioni dei due protagonisti… e ci ritroviamo coinvolti con loro, con le loro aspettative, con le delusioni, con la rabbia…

Non proprio un colpo di fulmine non è solo una bella commedia romantica, ma un viaggio inaspettato che due persone compiono… la partenza sarà stata un po’ inusuale, ma il finale… dovrete proprio leggerlo. 

Promosso a pieni voti 5/5 stelle. Come sempre la Always non delude mai.

SEGNALAZIONE USCITA: "Inganno - Dilogia Man in Charge vol.1" di Laurelin Paige

 


Titolo: Inganno
Autore: Laurelin Paige
Casa Editrice: Always Publishing
Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 216
Prezzo cartaceo: € 14.90
Prezzo ebook: € 4.99
Traduzione: Athena Barbera
Data di uscita: 2 dicembre 2022

TRAMA:
Una festa.
Una finta identità.
Un piccolo inganno.


Il sogno di Tessa Turani è fare carriera nel mondo degli affari e trovare finalmente una sponsorizzazione per un ente di beneficenza a lei caro, ma nonostante la sua determinazione e la sua grinta per ora è solo una semplice assistente personale della Conscience Connect, l’azienda fondata dalla sua vecchia amica del college Kendra. 

Quando Kendra fugge dalla città per “ritrovare sé stessa” in qualche paradiso di lusso, Tess non può lasciarsi sfuggire l’occasione: si finge una mediatrice esperta della Conscience Connect e si imbuca ad un party esclusivo organizzato dall’illustre famiglia Sebastian, per trascorrere almeno una notte della sua vita tra l’alta società della città e, magari, trovare un benefattore per l’ente di beneficenza che Kendra sembra costantemente voler ignorare. 

La festa, però, prende una piega del tutto inaspettata: non solo Tess riesce a strappare un promettente appuntamento con la Sebastian Industries per proporre la sponsorizzazione, ma si ritrova a passare per la prima volta nella sua vita una bollente notte di passione con un uomo affascinante e misterioso.

L’innocente inganno di una sera ben presto le si ritorcerà contro, quando, qualche giorno dopo, scoprirà che l’uomo del mistero è Scott Sebastian, erede dell’impero e scapolo più ambito di New York. Proprio l’uomo che adesso deve convincere per ottenere il finanziamento per la fondazione di beneficenza per cui ha messo in gioco la sua intera carriera, la sua vita e il suo futuro. Con la furbizia di un diavolo e l’aspetto di un dio greco, Scott la fa costantemente infuriare e distrarre perché persegue un solo obiettivo: riportarla nel suo letto. Scott, però, è l’unico che ha anche il potere di smascherarla. Riuscirà Tess a districarsi dalla rete di bugie che lei stessa ha tessuto prima che la verità venga alla luce?
 
BIOGRAFIA
Laurelin Paige si è ispirata al film premio Oscar Una donna in carriera per firmare questo racconto graffiante di una Cenerentola moderna… che dovrà salvarsi da sola.
Laurelin Paige, con milioni di copie vendute in tutto il mondo, è un'autrice bestseller di New York Times, USA Today e Wall Street Journal. Laurelin ha un vero debole per il buon romance e va in brodo di giuggiole ogni volta che si imbatte in scene amorose, imbarazzandosi ancor più delle sue tre figlie. Suo marito, tuttavia, non sembra farci caso. Quando Laurelin non sta leggendo o scrivendo storie piccanti, ama cantare o guardare Il trono di spade, oppure sognare Michael Fassbender. Di Laurelin Paige la Always Publishing ha già pubblicato Élite. Ossessione e potere ed Élite. Amore e potere.
 
 
Dall’autrice bestseller del New York Times, Wall Street Journal e USA Today
Tradotta in 19 Paesi
 
Torna in Italia l’autrice bestseller Laurelin Paige con un nuovo, piccante romance contemporaneo. Inganno, il primo romanzo del duetto Man in Charge, sarà disponibile in libreria e in tutti gli store online venerdì 2 dicembre.
 
Ambientato in una New York glamour e affascinante, Inganno è un remake in chiave letteraria del film Premio Oscar Una donna in carriera. La protagonista è una Cenerentola grintosa e ambiziosa in cerca della sua opportunità in affari che si ritroverà coinvolta in una rete di inganni e misteri di famiglia.
 
Inganno è il primo romanzo del duetto Man in Charge. Devozione, il secondo e conclusivo capitolo della dilogia, uscirà nei primi mesi del 2023.

giovedì 1 dicembre 2022

REVIEW PARTY: "Tra tuoni e fulmini - Serie Bambini Irrequieti - prequel" di Seanan McGuire

 

Titolo: Tra tuoni e fulmini
Autore: Seanan McGuire
Serie: Bambini Irrequieti
Genere: Fantasy, Dark fantasy
Casa editrice: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 224
Prezzo: 7,99 eBook - 16,00 cartaceo
Disponibile in tutti gli store online e in libreria

Il prequel della serie Bambini Irrequieti di Eleanor West, vincitrice dei Premi Hugo, Nebula e Locus.
 
Trama:
A diciassette anni le gemelle Jack e Jill hanno capito come tornare nel loro mondo e sono state spedite alla Casa per Bambini Irrequieti di Eleanor West. 
 
Questa è la storia di quanto successo prima… Jacqueline è la figlia che tutte le madri vorrebbero: tranquilla, educata, sempre vestita come una principessa. 
 
Se la madre ogni tanto è un po' severa, è solo perché crescere la bambina perfetta richiede disciplina. 
Jillian è la figlia che tutti i padri vorrebbero: audace, avventurosa, pronta a tutto. 
 
Il padre avrebbe preferito un maschio, ma insomma, ci si adatta. A cinque anni le bambine capiscono che non ci si può fidare degli adulti. 
 
A dodici scendono delle scale impossibili e scoprono che un finto amore non prepara a vivere in un mondo magico pieno di scienziati pazzi, morte e scelte da compiere. 
E che il lieto fine non attende proprio tutti. 
 
 
RECENSIONE:
Buon pomeriggio lettrici!!! Oggi siamo in casa Mondadori, più precisamente in compagnia del romanzo “Tra tuoni e fulmini” secondo volume della serie “Bambini irrequieti” dell’autrice Seanan McGuire. Il libro fa parte della collana Oscar Fantastica. Ringraziamo la casa editrice per l’ebook fornito in lettura. 

Quando mi è stata proposta la lettura di questo secondo capitolo, che fa da prequel agli eventi del primo, non ho esitato nemmeno un po’, pur non avendo mai letto nulla di questa autrice.

La trama mi ha incuriosito subito molto, e nonostante non sia una lettrice accanita del genere fantasy, ci sono storie come questa che irrimediabilmente mi attraggono, tanto che nell’attesa, sono andata a recuperare il volume precedente da titolo “Una porta per ogni cuore”.

“Tra tuoni e fulmini” inizia con un capitolo molto descrittivo, tanto dettagliato che si riesce ad immaginare questi due personaggi, Serena e Chester, il loro ambiente domestico, le loro amicizie, così come il loro rigido status, e il desiderio, che man mano prende vita, di essere genitori di un figlio perfetto. 

Il destino, o il caso vuole che i figli siano due, le gemelle Jacqueline e Jillian, che i due non chiamerebbero mai Jack e Jill, ma che cercheranno di plasmare a loro immagine.
Assistiamo quindi alla trasformazione di Jack in una perfetta principessa, mentre a Jill tocca l’ingrato compito di sostituire quel figlio maschio che il padre tanto bramava di avere. Mentre a una viene permesso di comportarsi da maschiaccio, all’altra vengono imposte le buone maniere e un rigore quasi maniacale.

Questo condizionerà le due gemelle, che, come tutti sappiamo, normalmente vivono quasi in simbiosi, tanto è forte il loro legame. Ma per le due piccole, questo folle atteggiamento dei propri genitori sarà invece motivo di allentamento e di invidia dell’una nei confronti dell’altra. 

Tutta questa premessa, come ci racconta anche il narratore di questo romanzo, è fondamentale per capire gli eventi che accadono nella seconda parte della storia, quando le due bambine scoprono, dentro un baule, un passaggio per una realtà parallela a cui si accede attraversando una porta. 

Vi assicuro che leggendo la mente andrà subito ad Alice e al mondo Narnia, quanto meno per la porta e per il baule al posto di un armadio pieno di vestiti. 

Quello che trovano dall’altra parte è qualcosa di oscuro, irreale, ma che non le spaventa, anzi accende il loro spirito di avventura: qui ci rendiamo conto che le due bambine non sono come appaiono, piuttosto sono l’esatto opposto. Quella pacata e taciturna appare più riflessiva e coraggiosa, mentre l’altra sembra incapace di fiutare il pericolo, rimanendo accecata dai privilegi che potrebbero derivarne.

Starei per ore a raccontarvi quello che accade, il coraggio di Jacqueline e l’incoscienza di Jillian, ma il dove e il come lo dovrete scoprire da sole leggendo questa storia che fidatevi vi rapirà. 

L’autrice ha una penna fantastica, uno stile molto descrittivo, come è giusto per questo tipo di romanzi, ma con un ritmo così veloce, che è impossibile non rimanere affascinate da quello che racconta. 

All’inizio dopo pochissime righe riuscivo a immaginarmi tutto, come se fossi stata lì, presente con i protagonisti. Mi ha ricordato tantissimo l’inizio di “Una serie di sfortunati eventi”, non tanto il romanzo, quanto il film che ne è stato tratto: le atmosfere che improvvisamente si fanno lugubri, le ragazze che si trovano ad affrontare qualcosa di inaspettato… vi confesso che ci vedrei benissimo un film o una serie tv, tanto più che in lingua originale i libri sono attualmente otto. Quindi un bel po’ di materiale direi.

Intanto non vedo l’ora di avere i primi due volumi nella mia libreria, nel frattempo vado a recuperare gli altri romanzi che sono stati tradotti in italiano.
Grazie a Beatrice del blog Eynyspaolini per l’organizzazione dell’evento.

Il romanzo è promosso a pieni voti 5/5 stelle meritatissime.

mercoledì 30 novembre 2022

REVIEW TOUR: " Un regalo in Ritardo" di Maryon Garreth

 

Titolo: Un regalo in Ritardo
Autrice: Maryon Garreth
Editore: Self publishing  
Genere: Contemporary Romance – Novella natalizia
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: ebook 1,99 - cartaceo 7,90
Data di pubblicazione: il 12 Novembre 2022
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
 
La novella è in seconda edizione, contenuti ampliati e grafica rinnovata.

TRAMA
Sono Giulia e vivo a Catania da tutta la vita, ho una sorella impicciona e una madre che lo è ancora di più, una nipotina meravigliosa e un altro in arrivo. Amo il mio lavoro alla caffetteria e la mia vita andava bene, finché non ho incontrato lui. Leo è ambizioso e affascinante, forse un po' presuntuoso, ma quando mi guarda mi fa tremare.

"Caro Babbo Natale, ti prego tienimi lontana da Leo, perché il mio cuore già vacilla e non so se da sola se ci riesco."

Sono Leandro e torno a Catania dopo una vita, ho una madre iperprotettiva e un lavoro che mi soddisfa parecchio. Saggiamente ho deciso di non avere legami qui, perché la mia permanenza è a tempo determinato. Ma da quando ho incontrato Giulia tutto mi sembra diverso. Lei è bellissima e insolita, forse un po' pazza e mi piace da morire.

"Ehi Babbo Natale, direi che è arrivato il momento di aiutarmi a conquistare la bellissima e caparbia Giulia."

BIOGRAFIA:
Maryon Garreth è lo pseudonimo di una siciliana amante della natura e dei libri, vive con il marito Paolo e il figlio peloso Eivor in un paesino piccolo da cui può ammirare la meraviglia dell’Etna. Ama cucinare, mangiare, dedicarsi al giardino e scrivere, e non può fare a meno di avere un libro per le mani a qualsiasi ora del giorno e spesso della notte. 
 
RECENSIONE: 
Buon pomeriggio lettrici!!! Siamo in piena atmosfera natalizia con il romanzo che vi presentiamo oggi: si tratta di “Un regalo in ritardo” dell’autrice Maryon Garreth. 

Devo dire che è stata una lettura inaspettata, su diversi fronti: intanto è presentato come una novella, ma date le 199 pagine, direi più un romanzo breve, visto che, agli eventi che si svolgono nel libro è stato dato il giusto spazio. 

Poi è stata una lettura davvero piacevole, e per me è stata l’occasione di scoprire una nuova scrittrice, una penna che non avevo mai letto. Tanto più che di solito i romanzi natalizi non sono il mio genere preferito, ma questa volta, dato che per esigenze interne al blog, ho sostituito la collega che doveva recensirlo, sono davvero contenta di averne avuto l’opportunità.

Giulia e Leo sono una coppia di protagonisti quasi agli antipodi, la prima gestisce, con la sorella e il cognato, un caffè letterario nella bella Catania, mentre il secondo è un ingegnere energetico originario della città, ma che per lavoro si è trasferito al nord, a Torino. 

Be’ direte voi, ovvio che sono agli antipodi ci sono pure un bel po’ di km a dividerli…
Giusto, ma il caso ha voluto che l’azienda per cui Leo lavora lo abbia mandato proprio nella sua città natale a supervisionare dei progetti; il classico incarico in trasferta, qualche mese a gestire una sede, per poi rientrare alla base. 

È ovvio che lui non cerchi una storia, anzi, potrebbe essere l’occasione per divertirsi, adesso che tra lui e la sua ex non c’è più nulla. Ma non ha fatto i conti con Giulia, la bella e dolce libraia, che scombussola un po’ i suoi piani.

Anche Giulia non aveva previsto un incontro così inaspettato, che Leo occupasse sin da subito i suoi pensieri… ma lei vuole essere cauta, non vuole farsi male e ritrovarsi con il cuore spezzato. Ma certe cose sono più facili a dirsi che a farsi…

A volte però qualcuno dall’esterno mette lo zampino e capita che invece di ascoltare il cuore si dia retta alla ragione… mandando a rotoli tutto quello che di bello si era costruito.
Chi sarà a mettersi in mezzo tra i due? Chi invece fa il tifo per loro?

Questo e molto altro potrete scoprirlo leggendo questa bella storia natalizia, dove i protagonisti sono delle persone normali, alle prese con la quotidianità, con i problemi di tutti i giorni. Tutto raccontato in prima persona e dal punto di vista di entrambi. 

Lo stile dell’autrice è pulito, fluido. Le quasi 200 pagine si leggono in un paio d’ore senza nessuno sforzo, tanto più che dopo la metà del romanzo si è tanto curiosi da voler sapere come finisce che non vorremmo mai posare il libro.

So che magari è strano scriverlo in una recensione, ma l’unico appunto, anzi un consiglio che mi sento di dare, riguarda l’impaginazione: sarebbe preferibile, se possibile, non inserire la sillabazione delle parole in automatico. Anzi evitarlo proprio, visto che purtroppo in alcuni dispositivi le parole vengono poi spezzate in modo assurdo. Senza sillabazione il testo si adatta e non appaiono ritorni a capo strani. 

Comunque, a parte questa precisazione, come dicevo sopra la storia merita il vostro tempo, e in questo periodo non c’è niente di meglio di un romanzo pieno di buoni sentimenti e spirito natalizio… suocera a parte… e capirete perché.
Promosso, con 4/5 stelle ben meritate.

martedì 29 novembre 2022

REVIEW TOUR: "Real Girl - La Resa Dei Conti - Aston Creek High vol.4" di Sheridan Anne

 

Titolo: Real Girl
Sottotitolo: La Resa Dei Conti  
Autrice: Sheridan Anne
Serie: Aston Creek High vol.4
Genere: Bully Romance
Editore: Heartbeat Edizioni
Pagine: 200
Finale: Conclusivo
Prezzo: 3,99€ - Cartaceo 12,90€
Data Di Pubblicazione: 28 Novembre 2022
Disponibilità: Disponibile In Tutti Gli Store Online


TRAMA

Lucien Valentine deve morire.
È l’unico pensiero che mi ha fatta andare avanti per quattro lunghi anni. Ho immaginato la sua morte, l’ho sognata, ho pregustato quel momento. La desidero così tanto, ma la domanda è: ho quello che serve per far in modo che succeda?

Togliere una vita non è per i deboli di cuore. Chiedete a Lucien, lui lo sa.

Mi ha riportata dove tutto è iniziato e so esattamente come andrà. Mi farà del male e poi mi costringerà a sposare il suo socio d’affari milionario, Marcus Mahony, che ha ancora meno princìpi morali di lui.

Non posso permettere che succeda.

Devo scappare da qui, anche se significa scoprire davvero di che pasta sono fatta, anche se significa lasciarmi alle spalle una parte di me.

Pensavo che gli ultimi sei mesi fossero stati folli, ma a quanto pare avevo appena raschiato la superficie. Una cosa è certa, non sarò mai più la stessa.

Benvenuti all’inferno.
 
RECENSIONI: 
Buon pomeriggio lettrici!!! Siamo giunti all’ultimo episodio della serie “Aston Creek High”, con il quarto libro pubblicato dalla Heartbeat Edizioni. Si tratta di “Real Girl: La resa dei conti”, dell’autrice Sheridan Anne.

Questo romanzo chiude il cerchio: i dubbi, le domande che ci siamo poste nei libri precedenti, trovano qui, in questo atto finale, le risposte che cercavamo.

La storia riprende esattamente dove si era interrotta, e visto come si è chiuso il terzo capitolo, quello che ci aspetta adesso è una corsa, un viaggio adrenalinico contro il tempo per Skylar e Slade, per salvare la ragazza dall’inferno in cui si è trovata catapultata. 

Non ero pronta ad affrontare il viaggio assieme a loro, ho tentennato e rimandato la lettura, da un lato ero curiosa di sapere come si sarebbero evoluti gli eventi, dall’altra paura che quello che aspettava Skylar fosse troppo da scoprire…

I ragazzi lottano, fanno squadra, vorrebbero in tutti i modi di riprendersi la loro amica, ma sanno che l’avversario è pericoloso, e potrebbe andare male, potrebbero rischiare la lor vita e quella delle persone a cui vogliono bene.

È troppo per dei giovani che dovrebbero pensare solo a studiare e a divertirsi… quello che si trovano ad affrontare è quasi irreale, impossibile da gestire… ma loro, lei ce la mette tutta per uscirne, per mandare all’inferno il “diavolo” che li ha tenuti in scacco per ben 13 anni.

Quando Slade capisce che lei è stata rapita, non può stare con le mani in mano, ma provare ad andarsela a riprendere, mettersi contro Lucien potrebbe essere la fine, perdere tutto, ma soprattutto perdere la donna che ama, quella che non è disposto a dividere con nessuno. 

Ci sarebbe molto da raccontarvi, di come Sky affronta tutto questo, se i cattivi finalmente vengono sconfitti, o se avranno la meglio anche questa volta… ma, se volete scoprire tutto questo, l’unica soluzione è armarvi di un po’ di tempo e leggervi questa serie che merita davvero tanto.

Alla fine, l’amore, quello che Slade prova per lei, è il faro nella tempesta, quello che la tiene a galla e che le dà la forza di resistere. 

L’autrice ha confezionato una storia coinvolgente, capace di tenere il lettore con il fiato in sospeso, specialmente in questo quarto capitolo dove gli eventi si susseguono ad un ritmo più serrato rispetto ai precedenti.

È strano che non trovi le parole per mettere su carta quello che mi ha lasciato questa serie, ma a volte è meglio lasciare all’autrice il compito di trasmettere certe emozioni. In fin dei conti è il suo mestiere. So soltanto che non vedo l’ora di averla in libreria.
Romanzo promosso, 4/5 stelle ben meritate.

 

REVIEW PARTY: "Il Miliardario Prepotente" di Laura Lee

 

Titolo: Il Miliardario Prepotente
Autore: Laura Lee
Editore: Kiss Publishing
Genere: Office Romance
Pagine: 300
Formato: Ebook
Edizione: Prima Pubblicazione Italiana
Prezzo: Ebook € 2.99
Data Di Pubblicazione: 25 Novembre 2022

NB: Libro Disponibile Nei Vari Store Online.

Trama
Ronan maxwell è senza dubbio l'uomo più sexy che abbia mai conosciuto, ma è anche arrogante e stronzo.
 
Per due anni ho avuto la situazione sotto controllo, finché una sera non è cambiato tutto. Ora che so in prima persona quanto possa essere elettrizzante il suo tocco, lo desidero più che mai. E più continuiamo questa relazione contorta, più il mio cuore si ammorbidisce. Non ho idea di cosa mi riservi il futuro, ma una cosa è certa: quest'uomo ha il potere di spezzarmi il cuore.
 
Ed è una cosa che non posso permettere che accada.

Biografia Autore.
Laura lee, autrice bestseller Usa Today. Scrive romanzi d’amore e talvolta ridicolmente divertenti. È nota soprattutto per aver scritto la serie Dealing with Love e la serie Windsor Academy.
 
RECENSIONE: 
Buon pomeriggio lettrici!!! Torniamo in casa Kiss Publishing con l’ultimo loro romanzo uscito da pochissimi giorni: si tratta de “Il miliardario prepotente” di Laura Lee, primo volume autoconclusivo della serie “Bedding the Billionaire”.

Ringraziamo come sempre la casa editrice per la copia ebook fornita in lettura.
Iniziamo dicendo che questo libro è perfetto per passare un paio d’ore di svago, se fosse la stagione giusta direi ottimo da portare in spiaggia, ma dato che è arrivato il freddo, si può scegliere l’opzione divano e copertina calda.

Perché dico questo? Perché dopo una serie di romanzi letti, pieni di ansia, situazioni al cardiopalma, ci voleva una storia come questa, senza troppi drammi, ma che è capace di strappare un sorriso al lettore.

Per quanto i due protagonisti possano essere irritanti – per un capo come Ronan Maxwell non lavorerei per tutto l’oro del mondo, mentre lei, Quinn, a volte l’ho trovata troppo arrendevole – alla fine si tifa per loro due, perché arrivino a capire finalmente che è giunto il momento di depositare le armi e arrendersi all’attrazione reciproca che provano.

Pur lavorando assieme da due anni, Quinn e Ronan non hanno mai oltrepassato il limite: tra assistente e capo tutto è filato liscio fino a quando una sera, a forza di sfidarsi, cedono a quello che dovrebbe essere solo un episodio isolato.

Il problema è che ora che hanno scoperto qual è la posta in gioco, nessuno dei due è disposto a rinunciare, ma l’orgoglio di una, la testardaggine dell’altro portano inevitabilmente allo scontro. Chi dei due cederà per primo? Ammettendo che in ballo ci sono anche i sentimenti?

Se la prima parte del romanzo, il loro tira e molla, ha un buon ritmo narrativo, la seconda parte quella che precede l’epilogo l’trovata un po’ troppo veloce, nel senso che dopo quello che Ronan combina e che fa allontanare Quinn, lei lo perdona con facilità… per me sarebbe rimasto alla graticola per un bel po’…

Ma questa è solo una mia idea…

Per quanto riguarda il testo, trattandosi di una copia Arc è normale riscontrare qualche refuso che di solito viene eliminato in fase di rilettura. Ho trovato un po’ ripetizioni qua e là, che personalmente, avrei evitato. Sono una maniaca in questo, la stessa parola ripetuta troppo spesso è una cosa che mi salta subito all’occhio, ma in questo caso non avendo letto il romanzo in lingua originale, non so se il tutto è presente anche lì. Ovviamente non si tratta di un errore, ma solo di pignoleria da parte mia che non influisce sul giudizio finale.

Nel complesso come accennavo sopra, si è trattato di una lettura piacevole, a livello narrativo il Pov alternato, in prima persona, funziona sempre in questo genere di romanzi.

Se cercate una lettura leggera, con un maschio alfa, che si comporta da cavernicolo geloso, ecco questo è sicuramente il romanzo che fa per voi.
Ronan e Quinn sono promossi 4/5 stelle. Chi sarà la coppia del prossimo libr
o?

lunedì 28 novembre 2022

REVIEW TOUR: "Qualcosa nascosto" di Marco Bagliano e Susanna De Ciechi


 
Titolo: Qualcosa nascosto
Autori: Marco Bagliano e Susanna De Ciechi
Editore: Manni Editore
Genere: Narrativa
Pagine: 256
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: euro 9,99 e euro 15,72

Quarta di copertina:
Un impresario di pompe funebri e un ragazzino finito in un grosso guaio sono i protagonisti di una storia che si consuma in un solo giorno ad Alessandria.

Pietro Ventura e la sua famiglia affrontano la consueta routine di “una giornata da becchini” in cui le vicende dei vivi incrociano quelle dei morti e di alcune presenze benevole, quando accade l’inaspettato.

Un giardino di transito per l'Aldilà accoglie uomini, donne, bambini e animali al centro di eventi straordinari eppure intimamente connessi a ognuno di noi.
La tenerezza e l'ironia sono gli ingredienti di un romanzo lieve e delicato che svela più di una verità.

Estratto:
In corridoio Agostino si mise al passo con Miriam. Procedevano fianco a fianco, ancora marito e moglie, ancora insieme, anche se lui era passato da molti anni oltre il guado, in un diversa dimensione. Le loro braccia si sfioravano, quello di lei fasciato nella seta dell’abito fantasia bianco e blu, e l’altro, di Agostino, definito solo da una increspatura di colore senza consistenza che sfumava tra l’azzurro e il viola.
 
Miriam portò una mano alla gola in un gesto che poteva sembrare una carezza e copriva una sensazione che aveva spesso: di non essere sola. Quando aprì la porta dell’ufficio di Tommaso, suo cognato, la sua faccia era un sole. 

Gli autori
Marco Bagliano è nato nel 1984 ad Alessandria dove gestisce con la famiglia una storica impresa di onoranze funebri. È laureato in Scienze politiche con master in Scienze della comunicazione.
Susanna De Ciechi, nata a Milano dove vive e lavora, è scrittrice e ghostwriter. Ha pubblicato diversi romanzi, spesso ispirati a storie vere, biografie e mémoir.

Qual è il posto in cui l’Aldiqua e l’Aldilà è più probabile si incontrino? La risposta è semplice: là dove le anime affrontano il loro ultimo viaggio. L’impresa di pompe funebri della famiglia Ventura è proprio il fulcro delle vicende di questo nuovo romanzo degli autori Marco Bagliano e Susanna De Ciechi.
 
Una storia di narrativa contemporanea, fantasia e spiritualità che dà voce non solo ai becchini ma anche a coloro che il varco lo hanno già passato: le anime dei defunti.
 
Due mondi che a volte si sfiorano e a volte si incontrano, comunicando fra sé in un modo particolare e affascinante. Al centro di tutto, un ragazzino bloccato fra i due mondi per sbaglio. Un’incongruenza nell’ordine delle cose.
Come si comporteranno i Ventura? Chi sono Camilla e Agostino? Chi aiuterà il Cadente?
 
RECENSIONE: 
Buon pomeriggio lettrici!!! Il romanzo che vi presento oggi è molto particolare: si tratta di “Qualcosa nascosto” di Marco Bagliano e Susanna De Ciechi, e pubblicato da Manni Editore, che ringraziamo per la copia cartacea fornita. Un grazie anche a Lucia di @ultime_dai_libri per averci coinvolto nell’evento.

Come anticipato sopra, “Qualcosa nascosto” è un libro particolare e lo riassume bene il nome scelto per la pagina Instagram, @storiedianimeebecchini.

Volete sapere perché? 

Perché come recita la quarta di copertina, “il protagonista Pietro Ventura e la sua famiglia affrontano la consueta routine di una giornata da becchini, in cui le vicende dei vivi si intrecciano con quelle dei morti e di alcune presenze benevole”. Appunto, le anime dei defunti che resto accanto ai propri cari…

Leggendo il romanzo mi sono accorta di alcune cose. Prima di tutto non era quello che mi aspettavo: ero convinta di trovare qualcosa di paranormale, una storia di fantasmi, in parole povere; invece, ho scoperto alcune sfaccettature di un mestiere necessario, ma che molti di noi ignorano come sia veramente - me compresa.

Il racconto di Andrea, quando nel periodo scolastico si è ritrovato “vittima” dei bulli per il lavoro della sua famiglia, mi ha riportato alla mente un episodio, molto diverso, ma per certi aspetti illuminante, accaduto proprio nella mia scuola tanti, troppi anni fa, quando si era trasferita nella nostra classe una ragazza il cui padre era un impresario di pompe funebri: in quel caso, se qualcuno la prendeva in giro, lei rispondeva con disinvoltura, mostrando alcuni gadget a tema che i rappresentanti del settore lasciavano in omaggio… 

Seconda cosa, mi sono ritrovata a riflettere sul mio rapporto con la morte, con i defunti: sono un’appassionata di storie macabre, dell’orrore, leggo libri che hanno come protagoniste antropologhe forensi e medici legali, ma mai ho avuto il coraggio o la forza di “vedere” un defunto, nemmeno i parenti più stretti, con la “paura” di stravolgere il ricordo che avevo di loro.

Invece Pietro e gli altri personaggi del libro ci danno una visione diversa, un punto di vista di chi con la morte è costretto a fare i conti ogni giorno, nelle situazioni più diverse. 

A loro deve andare tutto il nostro rispetto, per un lavoro che richiede tatto, quando devono rapportarsi con i familiari, per la “forza” necessaria ad estraniarsi da tutto nei momenti più difficili di un mestiere che forse non è adatto a tutti.
È interessante anche il punto di vista delle anime, quello che pensano, il percorso che fanno, e realtà o finzione che sia, appaiono come una speranza, l’idea che dopo ci sia qualcosa ad attenderci…
“I vivi e i morti stavano agli estremi opposti di una catena. Tra gli anelli della catena c’erano il dolore, l’amore, la nostalgia, la felicità e il rimpianto per ciò che non si era fatto e per chi era rimasto indietro. Con il trascorrere del tempo, i vivi che ricordavano i morti a loro volta morivano, rompendo la catena di cui quasi sempre alla fine si perdeva un anello. Allora anche i ricordi morivano”.
Il romanzo è un concentrato di emozioni, è facile immedesimarsi e ritrovarsi in questa o quella situazione, tutti abbiamo un evento personale che riaffiora alla mente leggendo queste pagine, tutti più o meno giovani abbiamo avuto a che fare con la morte.

Gli autori ci hanno regalato un punto di vista interessante su una parte della nostra vita che pur lontana, diventa inevitabile prima o poi. Lo hanno fatto con tatto, delicatezza, fluidità. Tanto che le pagine scorrono veloci, e la storia quella conquista pagina dopo pagina.

Ringrazio ancora Lucia per averci coinvolto, per averci dato l’opportunità di poter apprezzare questo libro.
Promosso a pieni voti. 5/5 Stelle

venerdì 25 novembre 2022

REVIEW TOUR: "La ragazza con l’ampersand - Libri & Misteri Vol.1" di Ornella De Luca

Titolo: La ragazza con l’ampersand
Serie: Libri & Misteri Vol.1
Autrice: Ornella De Luca 
Casa Editrice: Triskell Edizioni
Genere: Giallo, commedia romantica, chick lit/giallo
Lunghezza: 320 pagine
Prezzo Ebook: 4,99 €
Prezzo cartaceo: 15,00 €

Trama:
Domitilla Paciotti sa esattamente ciò che vuole. 
O quasi. Trent’anni, single incallita e una doppia identità da difendere: di giorno, Domitilla veste i panni della seria editrice della Memory Publishing, specializzata in biografie storiche e memoriali; di notte, scrive appassionanti romance erotici con lo pseudonimo di Tilly D. Powell. 
Due lati opposti del suo carattere, senza compromessi.
Eppure, per salvare la sua azienda dalla bancarotta, qualche compromesso dovrà pur accettarlo. Così, dopo un faticoso rebranding e una strenua campagna di marketing, in redazione arrivano centinaia di manoscritti, tra cui un thriller mozzafiato a cui mancano le ultime venti pagine. Secondo Domitilla, è il romanzo giusto per rilanciare l’azienda. Peccato che il talentuoso autore sia scomparso nel nulla.
Sbrogliare l’intricata trama del libro e scoprirne il finale sembra l’unica chiave per risolvere il mistero, ma di mezzo si metteranno una serie di delitti sepolti nel passato, un pazzo circolo letterario, un avvocato bello e pignolo e un viaggio nel cuore medievale dell’Umbria.
La ragazza con l’ampersand è il primo romanzo della serie Libri & Misteri, in cui amore, segreti e ironia sono legati dalla passione per la parola scritta.

Biografia:
Ornella De Luca è nata a Messina il 26 maggio 1991. 
 
Si è diplomata al liceo classico ed è laureata in "Teorie e tecniche della comunicazione giornalistica e dell'editoria" con il massimo dei voti. 
Le sue pubblicazioni sono: La consistenza del bianco (Onirica, 2015), Il sacrificio degli occhi (Onirica, 2016), I colori del vetro (Rizzoli, 2017), Adesso apri gli occhi (Self, 2017), L'ultima lanterna della notte (Self, 2018), La sposa promessa (Libromania, 2018), La stazione dei bagagli smarriti (Self, 2018), Dove cade il fulmine (Self, 2018), Tracce profonde lungo il fiume (Self, 2019), Un altro istante così (Self, 2020) e Ritratto di donna con tulipani (Self, 2021). 
Lavora come editor e ghostwriter per l’agenzia di cui è fondatrice, “Ariadna Servizi Editoriali”, è attualmente studentessa dell’Accademia delle Editorie di Catania e nel tempo libero ama guardare period drama, comprare articoli vintage e curare la sua unica pianta grassa, Vani.

Estratti
1.    «Parlo di editoria, Domitilla. E di storie da raccontare. Non ci credo che tu sia venuta fin qui da Roma solo per cercare un vecchio autore ancora emergente. Ti sei lasciata trascinare dal mistero della setta, non è così?»

2.    Il Male si innesta lì dove il Bene ha ceduto solo per un istante il fianco al nemico. Così penso che siano andate le cose. Quella ragazza nel lago era una “bravissima persona”, a detta di coloro che la conoscevano, eppure è stata risucchiata dal Male.

3.    Ettore ha le mani nel tascone del grembiule, mi fa un cenno con il capo e dice: «Alla prossima, ragazza con l’ampersand.»
Alzo il polso e mi fisso il tatuaggio, talmente piccolo che a volte dimentico di averlo. C’è sempre una &. Un’altra pagina. Un’altra storia da raccontare.
 
RECENSIONE:
Buon pomeriggio lettrici!!! Oggi vi presento quella che per me è una nuova autrice, ma che molte di voi probabilmente avranno già letto. 

Mi riferisco ad Ornella De Luca che è uscita per Triskell Edizioni con il romanzo giallo/romance, “La ragazza con l’ampersand” primo volume della serie “Libri e Misteri”.

Iniziamo con il titolo, che di per sé è una piccola ricercatezza. Non sto qui a riportare la definizione di Wikipedia, ma se siete curiose, li trovate una risposta esauriente. 

Questo particolare termine denota che l’autrice ha una grande dimestichezza con le parole, un bagaglio culturale e professionale che si rispecchia anche nel mestiere della protagonista.

Perché Domitilla, è la seria e composta proprietaria di una piccola casa editrice, la Memory Publishing, che si barcamena nel vasto mondo editoriale. Ma non solo, la giovane nasconde una doppia identità, nulla di losco, tranquille… il suo alter ego, Tilly è una scrittrice di romanzi erotici di grande successo. 

Peccato che questo non le basti a salvare la Memory, visto che loro pubblicano solo biografie storiche e memoriali.

L’idea è quella di aprire ad altri generi letterari e in mezzo alla mole di manoscritti arrivati ce n’è uno che colpisce Domitilla in modo particolare, tanto da non abbandonarne la lettura finché non arriva all’ultima pagina, o almeno è quello che si aspetta…

Già perché al libro mancano le pagine finali. E cosa assai più strana l’autore si è firmato non solo con uno pseudonimo, ma non ha lasciato neppure un recapito.
Inizia quindi una ricerca per risalire all’autore e riuscire a fargli terminare il romanzo.
Se non fosse che tutto questo porta a galla una serie di segreti, situazioni e storie dal passato che la nostra protagonista si ritrova suo malgrado a voler scoprire. 

Ora ci sarebbe davvero da raccontare un sacco di questo libro: intanto l’idea è abbastanza originale, poi non è così frequente trovare l’ambiente editoriale nei romanzi… e lo so che sembra un controsenso. Il mix di giallo e rosa è perfetto, sono curiosa di scoprire come evolve il lato “amoroso” e di vedere in quali altri misteri si va a cacciare Domitilla.

Avendo lavorato un po’ nell’ambiente è stato facile immedesimarsi in lei, soprattutto quando si ritrova a valutare i manoscritti: capitava anche a me di fare le ore piccole quando un testo mi sembrava particolarmente coinvolgente. 

Poi ho amato l’ambientazione umbra: da toscana ho passato un paio di estati proprio sul Lago Trasimeno e mi sono pure ritrovata ad attraversarlo in barca; quindi, la location scelta, per me è stata fantastica, mi ha fatto tornare lì ad assaporare panorami e profumi.
 
Lo stile dell’autrice poi fa il resto, ho trovato una penna deliziosamente coinvolgente, divertente, precisa, ricercata. 

Davvero un romanzo ben fatto, appassionante già dalle prime pagine, che si legge velocemente, non solo perché si è curiosi di scoprire il segreto dietro al manoscritto, ma soprattutto ad un testo che non annoia, che non ha punti morti e che nei dialoghi vi strappa un sorriso. 

Ci sarebbe davvero tanto da aggiungere, ma chiudo con un consiglio: se non conoscete l’autrice, questo è sicuramente un libro da cui partire per scoprirla, se è già tra le vostre scrittrici preferite, questa storia non può mancare alla vostra lista di letture.
Per me è promosso a pieni voti. 5/5 stelle.