mercoledì 25 agosto 2021

BLOG TOUR: "Omicidio all’inglese" di Verity Bright - Tappa 5 motivi per leggere il romanzo

Titolo: Omicidio all’inglese
Autrice: Verity Bright
Casa Editrice: Vintage Editore
Collana: New Vintage
Categoria: Giallo, English.
Pagine:472
Prezzo: 16,00 €
Uscita: Agosto 2021 
 
Trama:

E in questi tempi di crescente uguaglianza, sarebbe scortese aver dato alle donne il diritto di voto, senza dare loro il diritto di uccidere. O almeno la stessa possibilità di essere considerate sospettate di un omicidio.
 
Inghilterra, 1920 . Eleanor Swift ha trascorso gli ultimi anni in giro per il mondo, prendendo il tè in Cina, facendo la conoscenza da vicino degli alligatori in Perù, scappando dai banditi in Persia. Ora è appena arrivata in Inghilterra dopo un caotico viaggio di quarantacinque giorni dal Sud Africa.
 
Chipstone è la città più sonnolenta nella quale si potrebbe avere la sfortuna di imbattersi. E per aggiungere la beffa al danno, lì per tutti è una lady. Lady Eleanor, come preferirebbe non essere conosciuta, torna con riluttanza alla dimora dello zio, Henley Hall. Ora che Lord Henley è morto, è lei la proprietaria di quel maniero freddo e ammuffito. 
 
Cosa dovrebbe farsene una ragazza? Be’, Eleanor comincia facendo amicizia con il cane di casa, Gladstone, e con una bella passeggiata nella campagna inglese, anche se si sta avvicinando una tempesta... Ed è proprio sotto la pioggia battente che, in lontananza, Eleanor assiste a un omicidio. 
 
Prima che possa raggiungere il luogo del delitto, tuttavia, l’assassino è sparito e il corpo è svanito. Senza nessuna vittima e con la polizia locale convinta che voglia solo creare problemi, Eleanor giura di risolvere questa vicenda da sola!
 
La brillante penna di Verity Bright (pseudonimo) delinea una signorina d’altri tempi, coraggiosa e un po’ pasticciona, che non potrà non farvi sorridere e, nel contempo, appassionare al suo caso da risolvere. Per non parlare poi di Gladstone...
Tappa 5 motivi per leggere il romanzo
 
Buongiorno lettrici, il blog riapre ufficialmente la prossima settimana, ma non potevo assolutamente perdermi l’ultima uscita della Vintage Editore, “Omicidio all’inglese” dell’autrice Verity Bright e primo volume della serie I misteri di Lady Swift.
Oggi partecipo al blog tour con la tappa dedicata a:

Cinque motivi per leggere il romanzo.

Da dove cominciare?
 
1.    La prima impressione una volta arrivata alla fine del libro è stata: wow, a quando il secondo volume? Ho adorato questo libro, letto in una manciata di ore, scorrevole, divertente, accattivante… tanto che avrei voluto avere subito a disposizione il prossimo libro. Ma non disperate, se come me vi affezionate a Lady Swift basterà avere un po’ di pazienza e saremo accontentate.

2.    La sua protagonista è ovviamente uno dei motivi per leggerla: sarà che di solito nei gialli c’è spesso un personaggio maschile nel ruolo principale, ma quando è una giovane donna come Eleanor, divertente, decisa, intraprendente, ostinata e curiosa, allora la storia guadagna qualcosa in più. Ed è stato un piacere scoprire il suo personaggio. Amo fare paragoni con altre storie lette o con i film e in questo caso Lady Swift per la sua indole, per la sua personalità mi ha ricordato molto Adèle Blanc-Sec la protagonista di Adèle e l’enigma del faraone.

3.    I personaggi secondari fanno la loro parte: il dolcissimo Gladstone, un cicciottello bulldog ereditato dallo zio che diventerà la sua ombra. Anche qui mi sono divertita ad immaginarlo, e ad associare il simpatico personaggio a qualcosa che molti ricorderanno: il pigro e onnipresente bassotto del Tenente Colombo. E non possiamo dimenticare l’immancabile maggiordomo, Clifford, figura di riferimento per la nostra Lady, efficiente, attento e valido aiuto all’occorrenza. Impossibile non paragonarlo a Alfred Pennyworth, la fidata presenza al fianco di Bruce Wayne.

4.    In un buon romanzo giallo non può mancare la spalla. Qui la troverete nel personaggio di Lancelot. Non vi dirò di più ma la sua presenza conferisce al romanzo una nota piacevolmente romantica.
 
5.    E per finire? Come non apprezzare le accurate ambientazioni, le descrizioni del paesaggio visto con gli occhi di Eleanor? Ecco il regalo che l’autrice ci fa, è la possibilità di viaggiare con la fantasia e immaginare tutto ciò che la sua penna ha messo su carta…

Per saperne di più vi aspetto tra qualche giorno ancora sul blog con la recensione di questo divertente e intrigante romanzo.

                                                                     

1 commento: