venerdì 23 settembre 2022

REVIEW TOUR: "Refuge - Serie Relentless vol.1" di Karen Lynch


TITOLO: Refuge
SERIE: Relentless #2
AUTORE: Karen Lynch
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Urban Fantasy
PAGINE: 400
FORMATO: Ebook - copertina flessibile
PREZZO: Ebook € 4,99 - 15,90 cartaceo

DATA DI PUBBLICAZIONE: 19/09/2022

NB: Libro disponibile su amazon e altri store (kobo, itunes,google ecc)

Trama
Per tenere al sicuro le persone che ama, Sara si è lasciata alle spalle tutto quello che conosceva. In breve tempo si rende conto che il nuovo mondo nel quale è entrata non ha niente a che vedere con il precedente, e fatica a trovare il suo posto tra i Mohiri. Ma presto diventa evidente che Sara non è la classica guerriera che tutti si aspettano.
 
Mentre è impegnata a mantenere segreta la sua singolare discendenza, settimana dopo settimana Sara costruisce nuovi rapporti, affronta i suoi istruttori e cerca di gestire i suoi poteri in continuo mutamento. Sullo sfondo si profila incombente l’ombra costante del Maestro, che è disposto a tutto pur di averla.
 
Sara si ritroverà in un viaggio alla scoperta di sé, che svelerà i suoi punti di forza e risveglierà una parte di lei che non sapeva di avere. Vivrà la gioia di nuove amicizie, la dolcezza e il dolore del primo amore, e una perdita così profonda da rischiare di esserne spezzata. Alla fine di tutto, realizzerà che proprio l’unico posto in cui avrebbe dovuto essere al sicuro potrebbe non essere il rifugio che lei pensava.

Biografia Autore
Karen Lynch è un’autrice di bestseller del New York Times e di USA Today.
È cresciuta a Newfoundland, nel Canada, un posto ricco folklore, al quale attribuisce il suo amore per il soprannaturale e la sua fervida immaginazione. Adesso vive a Charlotte, nel North Carolina. Sebbene adori le storie soprannaturali, ha un debole per Charlotte Brontë e Jane Austen.
 
RECENSIONE:
Buongiorno, eccoci con una nuova delle nuove letture di Gabriela, la nostra super lettrice di fantasy. E che fantasy ci presenta questa volta, la nuova imperdibile uscita targata Queen Edizioni, "Refuge" secondo volume della serie Relentless, dell'autrice Karen Lynch.

Vediamo che ci racconta…

Chiaramente, passato un anno dal primo libro, non ricordavo più ciò che era successo, perciò armata di Kindle, di una bella tazza di tè, visto il tempo uggioso di questi giorni, e con una musica rilassante in sottofondo, ho riletto “Relentless: A volte i demoni che combatti dentro di te sono reali”.
 
Sara, la protagonista, nel primo volume scopre un mondo diverso, un mondo pieno di segreti che vengono svelati e di verità nascoste che vengono rivelate. 

Il primo capitolo, insomma, non fa altro che introdurci in questo universo originale, ci fa ovvero scoprire particolari che non fanno altro che portarci ad adorare la scrittura della Lynch. 

E visto che il Festival del Romance si avvicina, chissà che non avremo la possibilità di conoscere anche questa meravigliosa scrittrice. Magari la CE farà una bella sorpresa a tutti quelli che come me hanno amato alla follia il genere urban fantasy?

Sara, come abbiamo detto, è un personaggio sensibile, con un potere molto forte. È determinata e compassionevole. Riesce a vedere oltre la specie delle creature che incontra, aiutandole senza fare distinzioni alcune. 

Parlando delle creature, posso dire che esse sono descritte in maniera esemplare, in un modo che ha catturato fin da subito la mia attenzione. 

E, come ho scritto nella recensione del primo, è impossibile non amare Remy, anche perché nel secondo romanzo della serie, pur essendoci solo due frasi su di lui, mi hanno dato conferma che la loro amicizia non è finita.

Bene, ma tornando a Refuge… che dire: non avrei mai creduto che mi sarebbe piaciuto forse anche più del primo, perché qui le emozioni ti trafiggono fino a farti sentire il cuore pulsare a mille battiti al minuto. 

Nickolas è un guerriero forte e intelligente, anche questo lo abbiamo incontrato nel primo romanzo, ma qui scopriamo i sentimenti, le emozioni e la forza (tanta) che gli è servita per nascondere ciò che aveva capito fin dalla prima volta che ha visto Sara. 

Refuge è un percorso emotivo, uno di quelli in cui non puoi fare a meno di desiderare di più per i protagonisti. Sara, qui scopre ancora tantissime cose su sé stessa, ma anche sulla famiglia di sua madre. 

Il suo dono di guaritrice cresce insieme a lei, ma si aggiungono anche altre qualità al suo potere. È una battaglia interiore che Sara cercherà di vincere e devo ammettere che è stato emozionate, quasi toccante, il momento d’incontro con l’altra sua metà. Metà che considerava pericolosa, ma che, in realtà, le salva la vita. 

Roland e Peter, i suoi migliori amici, appaiono anche in questo volume. Così come Sara, anch’io ne sentivo la mancanza, così come si è sentita la mancanza di Remy.
La parte finale mi ha davvero colpita, lasciandomi senza fiato, forse perché penso di essere innamorata persa dello zio Nate. Ecco, quello è un passaggio in cui il mio cuore si è fermato. 

L’emozione più grande però l’ho provata quando ho scoperto cosa vuol dire “Solmi”, ovvero quando il suo demone ha chiaramente riconosciuto quello di Nikolas come tale. (Ovviamente non posso svelarvi questo passaggio, perché altrimenti si perderebbe tutta la sorpresa).

Le battaglie sono stupende, anche i loro danni collaterali!!!

E poi gli altri: Alex che con le sue fiamme ha aiutato tanto, ma anche Hugo, Woolf e Minuet. Loro sono dei personaggi stupendi, descritti in maniera esemplare, in modo tale da poterli immaginare.

L’unica pecca direi è che il secondo volume chiaramente richiama il terzo. E spero con tutto il cuore di non aspettare un altro anno per scoprire come continueranno le avventure di Sara.
 
Ovviamente non poteva che essere promosso a pieni voti. 5/5 Stelle meritatissime
 

Nessun commento:

Posta un commento