mercoledì 1 aprile 2020

BLOG TOUR E GIVEWAY: "Novilunium - Vol. 2 della serie Le indagini del commissario De Rolandis" di Alessandro Furlano



SINOSSI: Dalle oscure nebbie degli anni ‘70 sembra riemergere a Torino il fenomeno delle sette sataniche, dopo decenni di relativa tranquillità. Una giovane vittima sacrificale viene ritrovata nelle condizioni in cui, secondo i dettami storici dei leggendari guru del settore, si processavano i riti. Nel giorno del prossimo Novilunio dovrà compiersi l’ultimo, definitivo, clamoroso rito. Il commissario Ivo De Rolandis e il giornalista di “nera” Alessio Dova hanno i giorni contati per impedirlo, non solo per una questione di giustizia, ma anche per le loro stesse vite e i loro affetti più cari. In bilico tra logica e superstizione, lotteranno anche per preservare l’equilibrio che regola la tenue pace tra le forze della Magia Bianca e della Magia Nera. In un confine racchiuso tra le meravigliose colline dell’astigiano e i luoghi sacri della Torino Magica, la clessidra scorre inesorabile e la falce della luna si assottiglia sempre di più. Il Novilunio sta arrivando.

Vol. 2 della serie "Le indagini del commissario De Rolandis"



TAPPA BLOG TOUR:
Approfondimento sulla Torino Magica

Era impossibile, per chi non lo sapeva, immaginare il ribollire sotterraneo di questa città meravigliosa e inquietante, mai banale, ma controversa nelle sue due anime: quella Bianca e quella Nera. La necropoli e le montagne sacre, il Museo Egizio e la Gran Madre, Piazza Statuto e Piazza Castello. I cuori pulsanti, in perenne equilibrio, delle forze del Male e del Bene

Buongiorno a tutti, oggi vi accompagno a conoscere un aspetto interessante della città dove mi sono trasferita da qualche anno. Sto parlando di Torino, affascinante per i suoi numerosi palazzi storici, le sue piazze, i suoi monumenti, ma anche per quello che nasconde sotto i suoi piedi o nelle facciate dei suoi palazzi. 

Andiamo a scoprire la “Torino Magica” e lo spunto me lo dà il nuovo romanzo di Alessandro Furlano, “Novilunium”, edito da Genesis Publishing, dove il protagonista, il commissario Ivo De Rolandis, per alcuni una faccia nota, che si trova alle prese con una setta satanica e un brutale delitto perpetrato proprio sulla collina di Torino.
Suo malgrado il commissario, con la collaborazione dell’amico giornalista Alessio Dova, si ritrova indagare e a cercare di capire qualcosa di oscuro a proposito della sua città, rimanendone inevitabilmente coinvolto.
Cominciamo dall’inizio:
La fama di Torino città satanica, spiegò Enzo, è assolutamente ingiusta e ingiustificata. Torino è una città magica, non satanica. «Beh, insomma, per chi crede a queste cose» si affrettò a precisare. Alessio lo invitò a proseguire. La tradizione esoterica pone Torino, unica città al mondo, sia a uno dei vertici del triangolo della Magia Nera, con Londra e San Francisco, sia a uno del triangolo della Magia Bianca, con Praga e Lione. Questo fa sì che in città siano presenti entrambe le facce della magia, entrambe le forze, del Bene e del Male, e che da sempre si “tengano a bada” a vicenda. Senza questo equilibrio, se qualcuno o qualcosa lo spezzasse, allora sì che sarebbero guai.
È così che nel romanzo si fa cenno a due aspetti della Torino Magica: le due facce di una stessa medaglia, la magia bianca e la magia nera, e trattandosi di una storia dai risvolti noir, quello che salta all’occhio, leggendolo, sono i riferimenti geografici a ciò che in città viene associato all’oscuro, alla superstizione e alla massoneria.
«Ci sono dei luoghi particolari?» chiese Alessio. «Diciamo che, come anche i turisti sanno, in Piazza Castello pulsa il cuore Bianco «Diciamo che, come anche i turisti sanno, in Piazza Castello pulsa il cuore Bianco della città, esattamente in corrispondenza della Fontana dei Tritoni. Mentre il cuore Nero pulsa in Piazza Statuto, dove, non a caso, storicamente c’era il patibolo. Più o meno sotto Porta Susa dicono che ci sia una necropoli, ma chi lo sa?» «Nessuno è mai sceso a vedere? Possibile?» Enzo scrollò le spalle. «Dicono che da qualche parte tra le siepi di Piazza Statuto, uno dei vari accessi alle fogne porti a questa necropoli, ma non ci sono testimonianze dirette. O almeno io non ne ho trovate.»
Nel romanzo ci sono ovviamente altri riferimenti all’aspetto esoterico, magico di Torino, un particolare riguardo è dato alla Chiesa della Gran Madre che si trova in linea quasi retta con il monumento posto in Piazza Statuto.
La Chiesa che affaccia sul Po di fronte a Piazza Vittorio, è spunto di leggende: si dice che sei stata costruita sopra i resti del tempio dedicato alla dea Iside e da questo si rafforza il legame che Torino ha con l’Egitto in particolare con il Cairo, dove ha sede il celebre museo di antichità.
«Comunque, per farla breve, ci sono altri punti cosiddetti “magici”: la fontana Angelica di Piazza Solferino, la chiesa della Gran Madre, ma questo lo saprai pure tu, e ovviamente il Museo Egizio.» «Il Museo?» «Sai quel posto pieno di mummie?» «Non fare il cretino sempre. Che c’entra il Museo?» «Tutta la magia di Torino pare che derivi dal fatto che è sì una città romana, ma costruita sopra un’antichissima città egizia. Ti sei mai chiesto perché, a parte quello del Cairo, il Museo Egizio di Torino sia il più grande del mondo?»
Ma si fa cenno anche alla statua della “Fede” posta a sinistra della facciata guardando la scalinata: la donna raffigurata per gli appassionati di esoterismo rappresenta la Madonna che alza il cielo il Sacro Graal e molti presumono che il famoso calice sia sepolto a Torino.
Potrei continuare all’infinito a citare luoghi, facciate, che evocano leggende o superstizioni più o meno fondate, ma rischierei di scrivere un libro.

Un’altra cosa però ve la racconto: un evento fondamentale del romanzo avviene in un luogo poco fuori Torino alle porte della ValSusa.  Qui si trova il monte Musiné. Fra l’altro a pochi chilometri, linea d’aria c’è un altro simbolo importante per Torino, la Sacra di San Michele, affascinante monastero arrampicato su un costone di roccia, ben visibile dalla città nelle giornate limpide e dalla cui sommità si può vedere la Basilica di Superga: in questo caso abbiamo due simboli della spiritualità di Torino, ma non ti divaghiamo e torniamo al tema della nostra chiacchierata. 

Dicevamo del Monte Musiné che è un vulcano spento, posizionato solo a 20 km da Torino, è circondato da numerose leggende: si parla di zona infestata da streghe e lupi mannari, ma anche di alieni visto che è ritenuta una zona di avvistamento Ufo; secondo alcuni ci sarebbe anche una zona di interferenza nelle trasmissioni radio qualcosa tipo “Triangolo delle Bermuda”. Ma è anche luogo sacro, secondo alcuni, tanto che nel 1901 fu edificata una enorme croce monumentale che si aggiunge al già presente santuario. Insomma un luogo perfetto per ambientare un romanzo.

Io mi fermo qui credo di avervi incuriosito abbastanza, adesso non vi resta che leggere Novilunium e farvi trasportare dalle pagine del romanzo a conoscere la Torino Magica e misteriosa.
A breve sul blog anche la recensione

 GIVEWAY


PROGRAMMA BLOGTOUR + GIVEAWAY
 “Novilunium - Un nuovo caso per il Commissario De Rolandis”
Dal 26 marzo all’1 aprile 2020

DREAMAGE BLOG: 26 Marzo
TAPPA 1: Estratto di presentazione
(Sara El)
https://www.dreamageblog.it/

COCCOLE TRA I LIBRI: 27 Marzo
TAPPA 2: Soundtracks “Novilunium”
(Luce Liù)
https://coccolelibri.blogspot.com/

TRE GATTE TRA I LIBRI: 30 Marzo
TAPPA 3: 5 motivi per leggere “Novilunium - Un nuovo caso per il Commissario De Rolandis”
(Monica Angiolini)
https://www.tregattetrailibri.com/

IO RESTO QUI A LEGGERE: 31 Marzo
TAPPA 4: Intervista all’Autore Alessandro Furlano
(Angela Viteritti)
http://iorestoquialeggere.blogspot.com/

LEGGO ANCORA DIECI MINUTI: 1 Aprile
TAPPA 5: Approfondimento sulla Torino “magica”
(Silvia DC)
https://www.leggoancoradieciminuti.it/


REGOLE DI PARTECIPAZIONE
- Scrivere “Partecipo” nella prima tappa del blogtour (LINK 1 TAPPA).
- Condividere l’articolo sul vostro profilo social (Facebook e/o Instagram) in modalità pubblica, taggando due o più amici.
- Facoltativo: commentare le tappe del tour.
Link 2 Tappa - Soundtracks “Novilunium” 
Link 3 Tappa - 5 motivi per leggere “Novilunium 
Link 4 Tappa - Intervista Autore

PREMI

I Vincitori del Tour saranno tre:
I POSTO: una copia cartacea del romanzo “Novilunium - Un nuovo caso per il Commissario De Rolandis”
II POSTO: una copia ebook (nel formato a scelta tra .epub e .mobi) del romanzo “Novilunium - Un nuovo caso per il Commissario De Rolandis” + una copia ebook (nel formato a scelta tra .epub e .mobi) del primo romanzo della serie “Il giorno prima di morire”.
III POSTO: una copia ebook (nel formato a scelta tra .epub e .mobi) del romanzo “Novilunium - Un nuovo caso per il Commissario De Rolandis”

N.B.: I premi sono privi di valore commerciale, in quanto frutto di donazione.


VINCITORI


Ad ogni partecipante che avrà dato la sua adesione nella prima tappa del Tour (indicare anche qui il link dell’articolo per comodità) sarà assegnato un numero e i Vincitori saranno estratti a sorte tramite il sito Random.org.
Il risultato sarà pubblicato sulla Pagina Facebook Genesis Publishing, il giorno 2 Aprile 2020.
I vincitori dovranno contattare la Casa Editrice al suo indirizzo email genesispublishing@live.com, per reclamizzare i premi, indicando l’indirizzo al quale si desidera ricevere il cartaceo e il formato preferito degli ebook.

2 commenti:

  1. Un articolo molto interessante, l'ho letto tutto d'un fiato...peccato sia già finito ^_^!! Adoro queste storie e non vedo l'ora di leggerne ancora all'interno di questo libro!

    RispondiElimina
  2. Davvero un bell'articolo!

    RispondiElimina